SVEGLIARSI dalla MATRIX: percepire tutto l’oceano in cui ci troviamo

Tutto ciò che esiste fa parte di un campo di energia che ci circonda, ed è un modello unico di energia vibrazionale creato dal nostro pensiero e dalle nostre mozione.

Tutto ciò che esiste è energia e crea modelli infiniti, forme infinite, proprio come l’acqua può manifestarsi sotto forma di liquido, nuvole, vapore e ghiaccio, la loro forma e l’aspetto sono molto diversi, ma si tratta sempre di acqua.


L’ energia si manifesta sotto forma di corpi umani, alberi, animali, insetti, acqua, cielo  aria, ogni cosa è connessa alle altre, non esiste un noi e un loro, a livello potenziale possiamo avere accesso ad ogni forma di energia, e dal momento che l’energia e la coscienza sono la stessa cosa, possiamo avere accesso ad ogni forma di coscienza fino alla coscienza  infinita che chiamiamo Dio.

Questo Dio (coscienza infinita), non è staccato da noi, lui è noi, e noi siamo lui, poiché a livello massimo della nostra espressione, è questo ciò che noi siamo , come delle gocce di acqua ,gli individui  se messi insieme, formano il tutto, la somma totale delle gocce di un oceano.

Al momento attuale, non riusciamo a percepire tutto l’oceano in cui ci troviamo, ma solo una frazione piccolissima di esso, come se fossimo in un bozzolo, staccati dal nostro infinito potenziale di conoscenza, amore, comprensione e saggezza.

L’essere Umano essendo staccato per la quasi totalità da questi aspetti, vive una vita predominata dalle preoccupazioni, dalle paure, e si rende incapace di controllare il suo destino.

Riuscendo ad aprire la nostra mente e il nostro cuore, si può uscire da questo bozzolo, avendo accesso a dimensioni infinite, e capire di essere più di un corpo fisico che sperimenta una vita qualsiasi.

Voi siete una’ anima che sperimenta questo mondo come parte del vostro eterno viaggio di evoluzione, attraverso l’esperienza fisica, siete ogni cosa, ed avete il potenziale di sapere e fare ogni cosa.

La conoscenza della nostra vera identità è stata sistematicamente distrutta pubblicamente dal sistema, perchè gli esseri umani consapevoli della loro vera natura, del loro potere, e del loro vero valore, sarebbero impossibili da manipolare, come avviene oggi.

Solo allontanando l’essere Umano dalla sua consapevolezza è stato possibile orchestrare tutto il sistema sociale,”culturale” oggi esistente.

L’uomo sta imparando ciò che succede quando si rinuncia al proprio potere, e l’essere umano presto sperimenterà le conseguenze dell’abuso di potere dell’uomo sull’uomo.

Per mantenere la psiche umana in uno stato di isolamento e ignoranza è stato fondamentale manipolare le nostre emozioni relegandole ad una bassa vibrazione, come la paura, il senso di colpa, il risentimento, la disistima di se, e la condanna degli altri come, ( il giudizio), sono tutte espressioni della paura.

Se ci lasciamo sopraffare dal dominio di queste emozioni, soccombiamo a  chi vuole controllarci.

Cambiando i nostri atteggiamenti  la condizione del nostro essere, cambieremo il tutto, perché siamo parte del tutto.

Il DNA influenza continuamente l’energia intorno a noi, la mente è più forte dei Geni, il nostro essere influenza il mondo, secondo dopo secondo, l’emozione della paura, da cui derivano tutte le emozioni negative, non è altro che una lunghezza d’onda lenta e lunga, mentre quella dell’amore, (da cui derivano tutte le emozioni positive), è una lunghezza d’onda veloce e corta, che attiva un numero superiore di sequenze del nostro DNA, anche quelle sequenze di cui la scienza non ha capito ancora la funzione, ( che definisce DNA spazzatura, non è affatto spazzatura, anzi, è la parte più profonda di noi, che sta mutando, si sta risvegliando, rimasta sopita per generazioni).

Quando esprimiamo il sentimento dell’amore ci ricolleghiamo con il nostro io multidimensionale e il nostro potenziale diventa infinito, noi diventiamo infiniti, ci ricolleghiamo a Dio o (alla coscienza divina).

L’amore spesso è associato al cuore fisico, ma in realtà ad ispirare questo simbolismo è stato il cuore spirituale, ovvero il chakra del cuore.

Quando si esprime l’amore nel senso più puro e più vero, l’amore incondizionato e assoluto, come quello del quarto chackra (ruota,vortice) quello del cuore, il chakra si apre come fosse un fiore, e gira a tutta velocità e con grande intensità, questo sintonizza la coscienza sulle frequenze più elevate dell’ anima, (se superiore), che è amore puro.

Le continue guerre,i conflitti,le preoccupazioni finanziarie e molti altri eventi negativi, sono architettati (con la complicità delle tv, giornali e mezzi di propaganda), progettati per mantenere le persone in uno stato di paura, asservimento, e quindi lontane dal loro vero se.

L’umanità passa il suo tempo ad osservare ciò che appare come su uno schermo, mentre la vera natura del mondo rimane occulta. Tutte le volte che qualcuno ha paura cede potere a qualcuno che crede di averlo.

Solo cominciando a provare emozioni superiori come la gratitudine, sorridere alla vita anche soli 5 minuti al giorno, provare gratitudine ancora prima che ci succeda qualcosa di bello sapendo che ciò accadrà, (poiché più ci si lamenta, è più la vita corrisponderà alle lamentele), seguire questa semplice guida, è la chiave di svolta per creare una realtà diversa, una pace interiore, vedere ciò che il mondo realmente è, e ciò che realmente siamo.

Nulla accade per caso nella vita di qualcuno,quando cominciamo a chiederci il perché di certi avvenimenti o fatti della nostra vita, (chiedersi il perché o farsi domande) è fondamentale per la fase di risveglio interiore di un individuo, (chiamato pensiero verticale). Non idolatriamo il mondo, come se avesse una volontà su di noi.

Reagire passivamente agli stimoli esterni azione-reazione, significa solo essere sotto ipnosi, chiamata (fase nigredo). Vivere con consapevolezza è l’esatto contrario, è un percorso consapevole di risveglio interiore, che non attende uno shock dall’esterno per scuoterci dal sonno. Noi non osserviamo la realtà, ma la creiamo lettralmente. L’atto di visione è un atto di creazione.

di Franco Andres

fonte: laconsapevolezza.wordpress.com

2 commenti:

  1. Interessante. Ho sentito parlare della meditazione, il problema è che la meditazione non è nella "mente" è "oltrela mente". :-) Tutti il resto è ottimo, bello, interessante, ma è a un livello più basso!

    RispondiElimina
  2. Solo un appunto. Ho sentito un accenno alla meditazione che non è nella "mente" :-) Qui è tutto nel dominio della mente (e molto interessante), la meditazione invece quando accade è fuori dalla mente. Solo questo :-)

    RispondiElimina