NASA: il sole ha invertito i poli magnetici

Il campo magnetico solare ha completamente invertito la sua polarità.

La Nasa ha confermato che il Sole ha invertito il polo nord con il polo sud.

I campi magneti ora si muovono nelle direzioni opposte, per completare il lungo processo di 22 anni che raggiungerà l’apice con una nuova inversione dei poli.

Una inversione del campo magnetico del sole è, letteralmente un grande evento, ha commentato Tony Philips, scienziato della Nasa.

Il dominio di influenza magnetica del sole, noto anche come eliosfera, si estende per miliardi di chilometri al di là di Plutone. Per celebrare l’evento, la NASA ha rilasciato una visualizzazione di tutto il processo.

All’inizio, nel 1997 come mostra il video sotto, il ciclo solare aveva polarità positiva sulla parte superiore evidenziato da linee verdi, mentre la polarità negativa era sul fondo evidenziato con le linee viola.

Ciascuna serie di linee si è mossa gradualmente verso il polo opposto, completando il ciclo precedente del sole.

Al culmine di ogni vibrazione magnetica, il sole passa attraverso periodi di maggiore attività solare, durante i quali ci sono più macchie solari, e più eventi eruttivi come brillamenti solari ed espulsioni di massa coronale.

I cambiamenti della polarità magnetica si estendono in tutto lo spazio, dovuti all’influenza magnetica del Sole, si estendono per miliardi di chilometri oltre il pianeta Plutone.

Le conseguenze per la Terra saranno un aumento esponenziale delle attività vulcaniche e sismiche. Molti eventi sono già in atto.

Tutti questi avvenimenti cosmici non faranno altro che accelerare il cambiamento del nostro meraviglioso pianeta, umanità compresa!

Cerchiamo sempre di stare collegati ai segni che il nostro tempo sta partorendo continuamente. In Italia abbiamo molti luoghi critici dove gli elementi della natura potrebbero riversare le loro potenti energie. Anche questi sono eventi che testimonieranno che la Terra vive e che non è più disposta a farsi ferire ed oltraggiare ancora.

Presto ci dovremo occupare anche della potenza di fuoco dei maggiori vulcani Italiani. Come disse Ermete Trismegisto, tutto ciò che accade in alto crea sempre degli effetti in basso. E se per alto intendiamo l’universo, sicuramente dobbiamo considerare che ogni movimento celeste crea movimenti planetari.



fonte: laconsapevolezza.wordpress.com

Nessun commento:

Posta un commento