La più grande batteria al mondo: stazione Idroelettrica Taum Sauk

Tipicamente, le stazioni idro-elettriche si trovano vicino a sorgenti d'acqua come fiumi o laghi, ma la Stazione Idroelettrica di Taum Sauk è un caso raro perché si trova a ben 80 km dalla più vicina sorgente d'acqua, che è il fiume Mississippi

Immagine aerea della grande stazione idro-elettrica di Taum Sauk
La stazione è situata sulla cima dei monti nella regione di St. Francois, a circa 140 km a sud di St. Louis, nel Missouri ed è stata progettata per contribuire a fornire energia elettrica nei momenti di picco della richiesta, in piena giornata. Durante questi momenti l'acqua accumulata in questo grande serbatoio viene rilasciata attraverso delle turbine che la spingono verso un serbatoio più basso, a circa 2 km di distanza, sul Black River. Durante la notte, quando invece la richiesta elettrica è più bassa, l'energia in eccesso viene usata per attivare le turbine e spingere l'acqua in cima alla montagna. In pratica, l'intera stazione funziona come una gigantesca batteria!

Centrale di Taum Sauk
Stazione di Taum Sauk
Bordo della stazione di Taum Sauk
La costruzione della centrale di Taum Sauk ebbe inizio nel 1960 e fu operativa dal 1963. Le due pompe-turbine originali erano entrambe capaci di generare 175 megwatt di potenza. Nel 1999 furono aggiornate per arrivare a 225 megawatt a testa.
Tuttavia, nessun sistema è perfetto, e la centrale di Taum Sauk lo dimostrò nel 2005 quando fu spenta dopo un disastroso cedimento di una delle pareti, portando al rilascio di ben 4 milioni di metri cubi di acqua in appena 12 minuti e mandando una cresta d'acqua alta 6 metri sul Black River. Questa terribile ondata si abbatté sul parco naturale tutto attorno, ferendo gravemente tre bambini che si trovavano nella casa del soprintendente della centrale stessa.

Immagine della rottura della parete del serbatoio di Taum Sauk
Fotografie del prima e dopo la rottura della parete del serbatoio
Interno vuoto della centra idroelettrica di Taum Sauk
Ricostruzione della parte danneggiata di Taum Sauk
La centrale è tornata operativa dopo una pausa di 4 anni, in cui il serbatoio è stato riparato e migliorato. Per evitare altre catastrofi simili sono stati inseriti 5 diversi sistemi di sorveglianza che offrono una copertura globale 24/24 di ogni parte della struttura.
Prima del cedimento questa regione era anche molto visitata da studenti di geologia, perché i depositi rocciosi esposti che si trovano nella zona sono un fantastico esempio del passaggio tra l'epoca del precambriano ed il cambriano.

http://en.wikipedia.org/wiki/Taum_Sauk_Hydroelectric_Power_Station

fonte: link2universe.net

Nessun commento:

Posta un commento