Sale rosa dell’Himalaya: salute ed energia racchiuse in un cristallo

I sali sono elementi essenziali per il benessere del nostro organismo, c’è da dire però che il normale sale da cucina (quello marino) a causa dello sbiancamento e dei trattamenti a cui viene sottoposto arriva sulle nostre tavole ormai privo dei suoi preziosi minerali e oligoelementi. Come alternativa esiste il sale marino integrale ma oggi voglio parlarvi di un’altra possibilità ancora: il sale dell’Himalaya.

Questo sale dal caratteristico colore rosato proviene dalle miniere naturali che si trovano sull’Himalaya, catena montuosa asiatica conosciuta come ‘tetto del mondo’. Estratto dalle pendici della montagna, il prezioso sale rosa è ricchissimo di nutrienti che si mantengono inalterati dato che, una volta raccolto, non viene in nessun modo trattato o ‘sbiancato’.

Il sale dell’Himalaya offre numerosi vantaggi: è facilmente assimilabile dall’intestino, non crea problemi di ritenzione idrica come il comune sale marino, è perfetto come condimento e si può usare anche per il benessere naturale.

A casa mia non manca mai un pacco di sale rosa e lo utilizzo nei modi più disparati:
per fare un bel bagno caldo: si sciolgono nell’acqua due cucchiai di sale e qualche goccia del vostro olio essenziale preferito
per autoprodurre lo scrub per il corpo a base di succo di limone e lavanda
per disinfettare il cavo orale: ai primi sintomi di raffreddore e mal di gola si può utilizzare una soluzione salina (acqua e sale) da spruzzare direttamente nel naso
per alleviare i dolori articolari: utilizzare un po’ di sale grosso caldo è un rimedio naturale efficace per assorbire l’umidità presente nelle ossa
Ci cucino anche ;-)

Utilizzi terapeutici del sale rosa dell’Himalaya

Il sale rosa viene usato con successo per curare alcuni disturbi: asma, problemi all’apparato respiratorio, eczemi, psoriasi, acne, artrite e artrosi, disturbi del metabolismo, malattie del sistema nervoso e altro. Esiste a questo proposito la speleoterapia ovvero la cura che prevede delle sedute all’interno delle grotte di sale, ambienti in grado di offrire benefici non solo perché sprigionano oligoelementi ma anche perché agiscono sull'elettromagnetismo riequilibrando sia l’energia ambientale (spesso distorta dalle comuni apparecchiature elettriche) che quella interna al nostro corpo.

Le lampade di sale

Queste lampade sono un oggetto di arredamento funzionale che tutti dovrebbero avere in camera da letto, in soggiorno, sulla scrivania o dove se ne ha più bisogno. Oltre a fare una luce soffusa molto gradevole, grazie al sale con cui sono realizzate queste lampade sono in grado di riequilibrare la carica elettrostatica presente nell’aria facendo tornare nella giusta concentrazione ioni positivi e ioni negativi. Tutti i comuni elettrodomestici e dispositivi che utilizziamo per il nostro ‘divertimento’: tv, telefonini, play station, ecc. sprigionando ioni positivi che rendono l’aria ‘pesante’. Le lampade di sale himalayano una volta accese liberano invece una grande quantità di ioni negativi utili quindi a riequilibrare l’atmosfera.

Le lampade hanno un costo accessibile (si parte dai 15 euro circa per una piccola) mentre il sale vero e proprio, in proporzione a quello che si trova comunemente al supermercato (salgemma), ha un prezzo alto: 4/5 euro a kg. Dura molto, però, soprattutto se si alterna l'utilizzo del sale rosa con il sale marino integrale...

Date un pizzico di sale... himalayano... alla vostra vita!!! :-)

Francesca

fonte: greenme.it

Il Sale dell'Himalaya
Perchè fa bene e come usarlo
Voto medio su 26 recensioni: Buono
Sale Rosa Himalaya - 1 Kg Voto medio su 110 recensioni: Da non perdere
Lampada di Sale Himalaya con Base in Cedro
Disponibile in diverse dimensioni
Voto medio su 111 recensioni: Da non perdere

Nessun commento:

Posta un commento