Il Preservativo diventa Hi-Tech con un Chip: il funzionamento è garantito per 15 anni

La tecnologia ha trovato un nuovo anticoncezionale.

Vediamo come funziona e quando arriva sul mercato.

Tra qualche anno il controllo delle nascite sarà affidato a un chip. Le coppie, infatti, potranno scegliere con precisione quando fare un figlio: un chip si trasformerà in preservativo, evitando gravidanze non volute


La tecnologia è ormai già pronta ed è solo in fase di perfezionamento: secondo le previsioni dal 2018 sarà disponibile sul mercato. Ma come funziona il preservativo hi tech? Il meccanismo è abbastanza semplice: la donna inserisce sottopelle il chip che emana, in piccole quantità, l’ormone levonorgestrel, presente già nella “pillola del giorno dopo”.

Il funzionamento è garantito per almeno 15 anni e il dispositivo può essere attivato e disattivato senza fili. Insomma, sembrerebbe tutto perfetto. E allora perché posticipare la data di commercializzazione? Il problema è legato al possibile hackeraggio del sistema. Come qualsiasi software, il chip che funge da anticoncezionale rischia di essere piratato con la perdita del controllo da parte della persona che lo indossa.

Tuttavia, quel che il preservativo hi tech non riesce a prevenire è l’eventuale contagio di infezioni. Un aspetto non proprio secondario, soprattutto in un’epoca storica che vede una diffusione del virus dell’Hiv.

fonte: http://iljournal.today

Nessun commento:

Posta un commento