Il segreto del DNA nel disco di Festo

Il Disco rivela in che modo si formano le malattie genetiche e come guarirne. Il lavoro è stato realizzato usando i testi sacri e in particolare i testi di origine ebraica. I nostri antenati conoscevano la mappa genomica e avevano conoscenze scientifiche profonde che oggi dobbiamo recuperare.

Il Disco di Festo è un reperto archeologico ritrovato nell'omonima città di Festo, sull'isola di Creta, sotto un muro di un palazzo minoico. È un disco di terracotta, delle dimensioni di 16 centimetri di diametro e 16 millimetri di spessore; la datazione stratigrafica ne attribuisce l'età al 1700 a.C. Il disco è ricoperto di simboli impressi con stampini quando l'argilla era ancora fresca, disposti a spirale su entrambe le facce, in una sequenza in senso orario che va verso il centro. Ufficialmente i segni del disco sono rimasti indecifrati, e non rivelano somiglianza formale con quelli di nessun'altra scrittura conosciuta..

Il segreto del DNA nel Disco di Festo

Si è svolta Sabato 18/02/2012 presso l'Hotel UNA Mediterraneo a Milano la conferenza di presentazione dell'Associazione Culturale "Il Disco di Festo", durante la quale è stato illustrato il funzionamento del DNA in un modo e un contesto completamente nuovo rispetto a quello a cui siamo stati abituati finora.


Barbara Gagliano, Presidente dell'Associazione e relatrice durante l'evento, ha esposto un lavoro interamente canalizzato, donato dai Maestri Ascesi, attraverso cui è stata rivelata la corrispondenza tra le 22 lettere ebraiche e i cromosomi umani. Per compiere questo studio è stato utilizzato un testo ebraico, il Sefer Yetzirà - il cosiddetto "Libro della Formazione"- in cui viene narrata la Creazione dell'uomo da parte di Dio. Il testo si sviluppa in due parti principali e in totale illustra 32 passaggi (corrispondenti alle 32 vie alchemiche): la prima parte illustra i passaggi delle 10 Sephirot, ovvero la formazione dell'anima durante la discesa dello spirito nel mondo della materia; la seconda parte, illustra invece la creazione dell'uomo a livello materiale, utilizzando le 22 lettere ebraiche come metafora per spiegare come avviene la formazione dei 22 cromosomi umani. I due mondi, quello animico e quello materiale, si incastrano poi in un codice binario che permette al Software (lo Spirito) di entrare nell'Hardware (il Corpo) e vivere in questa dimensione spazio-temporale. Con dati scientifici da una parte e conoscenze esoteriche dell'altra, Barbara ha aperto una nuova ipotesi: le malattie genetiche sono causate semplicemente dalla caduta nel proprio ego da parte dell'archetipo di corrispondenza della lettera ebraica e questo processo viene illustrato nel Disco di Festo che spiega, cromosoma per cromosoma, in che modo si manifesta la malattia genetica di corrispondenza.
Grazie allo straordinario messaggio racchiuso nel Disco di Festo, Barbara ha potuto studiare malattie genetiche come la sclerosi laterale amiotrofica, la sindrome di Down, l'acondrogenesi, la leucemia mieloide cronica, il linfoma di Burkitt, l'autismo, la malattia di Tay-Sachs e tante altre disfunzioni genetiche sotto una luce completamente nuova, che nulla ha a che vedere con l'approccio scientifico utilizzato dall'umanità del nostro tempo.

E' possibile che i nostri progenitori avessero voluto tramandare un messaggio, celandolo in questi testi antichi e in reperti, comprensibile proprio nell'anno 2012 considerato l'anno del risveglio spirituale dell'umanità?
E' possibile che attraverso la decodifica di questi reperti e allo studio dei testi antichi si possa in realtà dimostrare che una civiltà più avanzata della nostra sia già esistita o abbia visitato il nostro pianeta in epoche antichissime?

Per avere maggiori informazioni sul progetto dell'Associazione Culturale "Il Disco di Festo": www.ildiscodifesto.it

Per acquistare il libro è sufficiente scrivere all'autrice all'indirizzo e-mail: info@ildiscodifesto.it - Il costo del libro è di 30 euro.

* Netiquette

Invitiamo a fare commenti con un linguaggio costruttivo, aperto al dialogo, che aprano e permettano il dibattito. Si evitino parolacce, insulti, considerazioni su razza o religione, comportamenti sarcastici o aggressivi di qualsiasi natura.
I commenti che non rispettano questa netiquette potrebbero essere rimossi.

Conferenza di presentazione del libro Il Disco di Festo - Chiave delle malattie genetiche. Intervento di Barbara Gagliano.  www.nonsoloanima.tv

IL DISCO DI FESTO



Nessun commento:

Posta un commento