La CIA incolpa la Russia per i disastri naturali negli USA. Il bue dice cornuto all'asino?

La CIA ha trovato il colpevole dei disastri climatici che si sono verificati negli Stati Uniti. Secondo i dati della CIA le tempeste di neve e le piogge torrenziali è la macchinazione di qualcuno


La CIA nel corso degli ultimi anni si chiesta se un altro stato possa manipolare il clima negli Stati Uniti. Di questo ha raccontato ai giornalisti il professore della Rutgers University, Alan Robok. Secondo lui i servizi americani hanno posto al professore la questione se fosse possibile una manipolazione del' clima. In particolare alla CIA interessava il,fatto se altri paesi potessero di causare siccità o inondazioni.

Nel frattempo, negli Stati Uniti sono emerse ipotesi che la Russia utilizzi attivamente un'arma climatica contro gli americani.

Secondo Robok a lui non è stato chiesto se vi fosse un intervento russo nel clima degli Stati Uniti. Ma il servizio d'intelligence ha chiesto al professore se gli Stati Uniti potranno controllare il clima di qualcuno sul pianeta. A questa domanda Robok ha risposto sì.

In una delle sue lezioni Alan Robok ha raccontato agli studenti come gli Stati Uniti, durante la guerra del Vietnam, siamo stati in gradi di aumentare le precipitazioni piovose grazie allo spruzzo di prodotti chimici sulle nuvole. In questo modo, secondo il professore, gli americani sono stati i primi a manipolare il tempo.

http://tvzvezda.ru/news/vstrane_i_mire/content/201502161612-rpav.htm

fonte: comunicati.russia.it

Nessun commento:

Posta un commento