Il MISTERO delle PIETRE che DIVENTANO AZZURRE: Nuraghe di Genna’e Corte in Sardegna

Il gruppo Jente Shardana ha osservato il fenomeno durante alcune escursioni e ne ha dato conto all'assemblea annuale dell'associazione di Ivana Fulghesu

LACONI. È stato ribattezzato il “Nuraghe azzurro” a seguito di un curioso fenomeno osservato dal gruppo Jente Shardana durante una escursione nelle campagne del paese. La notizia della strana colorazione delle pietre all’interno del nuraghe Genna’e Corte circola da qualche tempo anche nel web e ha suscitato grande interesse tra gli appassionati

Probabilmente un fenomeno naturale dovuto alla presenza di licheni. La scoperta ufficiale (qualche esploratore solitario era già venuto a conoscenza del fenomeno) è avvenuta lo scorso dicembre in occasione dell’assemblea annuale dell’associazione Jente Shardana, svoltasi nell’agriturismo che sorge ai piedi del nuraghe.

Alla guida del gruppo c’è Leonardo Melis, studioso dei “popoli del mare”. «Durante la pausa pomeridiana, alcuni amici – racconta Melis – hanno voluto cimentarsi in un’esplorazione andando a vedere il “fenomeno” che alcuni componenti conoscevano dai racconti del web, mentre altri vi erano già stati». Una volta penetrati all’interno dell’imponente nuraghe “Genna’e Corte”, il gruppo con grande stupore ha potuto ammirare una strana colorazione blu delle pietre.

Il complesso di Genna’e Corte, tra i più maestosi del Sarcidano e uno dei pochi nuraghi pentalobati della Sardegna, che si presenta tutt’ora inesplorato e in pessimo stato di conservazione, si trova nella località Stunnu, a circa 10 chilometri dal centro abitato, in un’area non nuova alle sorprese, dalla quale provengono la maggior parte delle stele menhir esposte nel museo della cittadina del Sarcidano.

Al fine di rendere maggiormente fruibile l’area archeologica, in questi mesi è stato avviato un cantiere comunale per ripulire ed eliminare la fitta vegetazione che copre i ruderi del nuraghe e rendere più semplice l’ accesso al sito. Il fenomeno della particolare colorazione delle pietre sarà oggetto di indagini più approfondite.

fonte: lanuovasardegna.gelocal.it

Nessun commento:

Posta un commento