Sapone fatto in casa alla cannella: ecco la ricetta

In questo articolo ti spiegherò come preparare il sapone fatto in casa alla cannella, ecco a te la ricetta.

Gli ingredienti per la preparazione del sapone fatto in casa alla cannella sono molto semplici, se non hai gli oli giusti però non sostituirli con altri perchè ogni olio ha un diverso coefficiente di saponificazione e quindi avrà bisogno di una quantità differente di soda caustica. Se vuoi comunque provare a farlo con gli oli che hai in casa non esitare a chiedermi come calcolare il rispettivo coefficiente.


La preparazione del sapone fatto in casa alla cannella

ingredienti:

- 100 gr olio di semi di arachidi
- 50 gr di olio di mandorle
- 50 gr di olio d’oliva
- 25,7 gr di soda caustica (ATTENZIONE a maneggiare la soda, usare sempre i guanti ed evitare qualsiasi contatto con la pelle)
- 60 gr acqua distillata
- vcannella in polvere a piacere!!

Pesare tutti gli ingredienti cercando di essere il più precisi possibile. Mettere la soda nell’acqua e lasciarla disciogliere completamente. La soluzione ottenuta è a circa 70/80 gradi, quindi unire subito i vari oli (sfruttiamo il calore della soda per attivare la saponificazione) e mischiare con un minipimer.

Appena si inizia a mischiare si nota subito come il colore del composto inizia a cambiare e anche la consistenza diventa più cremosa. Mischiare fino a quando si ottiene il tipico effetto a “nastro” cioè quando raccogliendo un po’ di composto col minipimer e lasciandolo ricadere esso ci metterà un po’ di secondi prima di affondare. A questo punto aggiungere la cannella in polvere, abbondate pure perchè la profumazione a sapone finito si sarà affievolita, inoltre dona al nostro sapone il colorino tipico della cannella. Mischiare ancora per un minuto circa con il minipimer per miscelare bene il tutto.

A questo punto possiamo mettere il composto nel contenitore. Io personalmente mi trovo bene ad usare formine in silicone che ho preso apposta per produrre il sapone (li uso unicamente a questo scopo) altrimenti foderare con della carta forno un normale contenitore. Sbattere un po’ il contenitore per uniformare il composto ed eliminare eventuali bolle d’aria!

Lasciare a riposo ricoprendo con della pellicola e un panno. Passate 48 ore possiamo togliere il sapone (che si sarà solidificato) dagli stampini ed eventualmente tagliare il sapone (se abbiamo usato un contenitore grande).


A questo punto dobbiamo “dimenticarci” del nostro sapone in un luogo asciutto per almeno 40 giorni. Trascorso questo tempo possiamo usare il nostro bellissimo sapone fatto in casa completamente naturale!

In questa ricetta ho voluto diminuire la quantità di olio di oliva, sostituendolo con altri oli, questo perchè l’olio d’oliva nonostante le ottime proprietà cosmetiche ha la pecca di avere un odore troppo forte che personalmente non mi piace e rovina un po’ il prodotto finale.

Ultima precisazione che voglio sottolineare, la soda caustica è corrosiva e tossica quindi bisogna fare molta attenzione nel maneggiarla. Usare sempre dei guanti in lattice e possibilmente degli occhiali per proteggere gli occhi. Mai toccare la soda a mani nude. Lavare molto accuratamente tutti i contenitori che vanno a contatto con la soda, se si usa qualcosa in legno non si può riutilizzare in cucina per la preparazione dei pasti. Evitare il contatto con contenitori in alluminio (ideale da usare sarebbe l’acciaio inox, ma anche il vetro va benissimo)

fonte: curarsialnaturale.it

Nessun commento:

Posta un commento