INVASIONE ALIENA: le Forze di Difesa israeliane si stanno preparando !?

Quando John Podesta ha pubblicato il suo Twitter in cui terminava la sua carica da consigliere del presidente Barack Obama, si sentiva deluso di non essere stato in grado di raggiungere la declassificazione dei documenti segreti relativi agli UFO nel 2014


I media mainstream in un primo momento, hanno pensato che fosse uno scherzo. Ma quando è diventato chiaro che non stava scherzando, il New York Times, il Washington Post e il Wall Street Journal hanno messo a tacere la notizia.  Eppure le dichiarazioni su Twitter dell’ex consulente John Podesta ha creato scalpore tra la comunità di appassionati e ricrcatori UFO,  soprattutto per confermare l’esistenza di documenti classificati riguardanti la presenza Extraterrestre sul nostro pianeta.


Ma per alcuni teorici della cospirazione, il tweet di Podesta significava un altro passo nella divulgazione dell’imminente e anche più che possibile invasione della Terra da parte di una civiltà proveniente da altri mondi.  E la verità, molti scienziati hanno messo in guardia dal pericolo di una minaccia dallo spazio non è remota, quindi probabile. Proprio il Nobel Stephen Hawking a suo tempo fece una dichiarazione particolare, dicendo che “se gli alieni ci visitano, il risultato sarebbe lo stesso di quando Colombo sbarcò in America, ovvero,  che è stato un disastro per i nativi americani.”


Ci sono anche esperti del settore che hanno già una data per la presunta invasione aliena: il 2017. Quindi la domanda è: questa presunta invasione aliena è parte dell’immaginario di pochi? Beh, a quanto pare per le Forze di Difesa Israeliane (IDF) non è una sciocchezza, dal momento che all’inizio di questa settimana ha condotto un esercizio di addestramento per cyber unità dell’Aeronautica Militare. L’esercitazione si è basata su uno scenario in cui il mondo era sotto attacco da invasori alieni, e la tecnologia IDF ha affrontato la sfida di sabotaggio dei sistemi tecnologici avanzati da parte di navi aliene.


Le Forze di Difesa israeliane e invasioni aliene
Anche se il tenente colonnello Meir Indor, comandante dell’unità di ingegneria dell’IDF, ha detto che lo scenario è stato progettato per fare appello alle tendenze culturali dei suoi membri più giovani. L’esercito israeliano potrebbe essere quindi pronto ad una possibile minaccia extraterrestre,  situazione insolita per i militari di un paese alleato, che possano effettuare addestramento di questo genere in occidente.
“L’obiettivo era quello di far capire l’importanza di sviluppare l’informatica per la difesa (cyber difesa). Ci adattiamo con nuove esercitazioni per le future generazioni, in modo da essere preparati anche ad affrontare le sfide future e quindi preparare una eventuale invasione aliena. “


Questa esercitazione è basata appunto sul palcoscenico di una invasione aliena, che ha suscitato grande scalpore tra la comunità internazionale di ufologi, che vede tale evento correlato con il gran numero di avvistamenti UFO che stanno comparendo in molte parti del mondo, come il più recente incidente in Canada, dove un UFO si è schiantato in Lake Winnipeg.

Secondo il capo della sicurezza informatica, il maggiore Gil Limon, durante l’addestramento, tutte le attrezzature utilizzate dai militari, erano interconnesse tra loro per hackerare i sistemi in una rete di computer “aliena”,  per ottenere informazioni dai loro sistemi nel tentativo di proteggere i sistemi di difesa FDI.
Ufficiali e funzionari dell’IDF sanno bene che tutto questo non è conforme alla realtà, come le esercitazioni che l’esercito israeliano sta conducendo utilizzando una tecnologia che forse gli Alieni non utilizzano. Ufficialmente tutto questo viene considerato come uno scenario improbabile. Quindi tale addestramento dei militari,  tendono ad essere progettate per preparare i soldati a reagire all’aggressione di un probabile avversario,  simulare il comportamento e le azioni reali in caso di un probabile confronto.


Che cosa accadrebbe se un invasione aliena?
In realtà, è stato recentemente riportato che su un’isola delle Hawaii, precisamente nell’Atollo Johnston (ex aeroporto militare) sarebbe stato allestito quello che potrebbe essere il luogo di un atterraggio UFO, il cui motivo è quello di promuovere relazioni amichevoli con gli extraterrestri e gli indigeni attraverso un gioco di guerra.
Quello che sconcerta è perché le Forze di difesa israeliane non concentrano la priorità dell’esercitazione su altri pericoli imminenti che minacciano il loro paese? O forse il vero scopo di queste manovre è quello di preparare la popolazione ad affrontare una minaccia proveniente da altri mondi?
Oggi stiamo assistendo a migliaia e migliaia di avvistamenti UFO nel mondo, già, una vera e propria “invasione pacifica” da parte di astronavi extraterrestri. Questi esseri provenienti da altre dimensioni e altri mondi, sono qui per farci comprendere che siamo i veri custodi di questo bellissimo pianeta, che purtroppo la razza Umana sta distruggendo.

fonte: Redazione Segnidalcielo segnidalcielo.it

Nessun commento:

Posta un commento